Un futuro per i bambini che sono in difficoltà

La Fondazione aderisce al Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile: tre i bandi in campoLeggi altro ›

In Italia vivono 669.000 famiglie con bambini in condizione di povertà assoluta che, una volta sostenuti i costi per la casa e per la spesa alimentare, possono spendere solo 40 euro per la cultura e 7,60 per l’istruzione al mese. I bambini in tale situazione sono 1 su 8, 1.292.000, il 14% in più rispetto all’anno precedente, e rappresentano il 12,5% del totale dei minori (il 12% al Nord, l’11,6% al Centro, il 13,7% al Mezzogiorno). A puntare il riflettori su questa grave condizione di impoverimento è il recente rapporto ‘Atlante dell’Infanzia a rischio 2017 -Lettera alla scuola‘ di Save the Children.

I bambini che non possono studiare hanno più difficoltà a costruirsi un futuro. Per questo la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha aderito al Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile con una quota di finanziamento triennale (2016-2017-2018) pari a 3 milioni e 728 mila euro, di cui 2 milioni 796 mila vengono recuperati come credito d’imposta.

Costituito nell’aprile 2016 con un Protocollo di intesa siglato dal Governo e dalle Fondazioni di origine bancaria, rappresentate da Acri, il Fondo è destinato al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. La governance è affidata a un Comitato di Indirizzo Strategico, composto da rappresentanti di Governo, Fondazioni, Terzo Settore e da esperti. Soggetto attuatore del Fondo è l’impresa sociale Con i bambini, interamente partecipata dalla Fondazione Con il Sud.

Sono tre i bandi finora messi in campo da Con i bambini: il Bando Prima Infanzia (0-6 anni), il Bando Adolescenza (11-17 anni) e il Bando Nuove Generazioni, rivolto ai minori di età compresa tra 5-14 anni. Nelle scorse settimane sono stati approvati i primi 80 progetti per il contrasto della povertà educativa minorile, relativi al Bando Prima Infanzia, per un finanziamento complessivo di 62,2 milioni di euro. Il Bando Adolescenza (11-17) ha individuato sinora 260 proposte progettuali ammesse alla seconda fase di selezione.Il Bando Nuove Generazioni, per progetti innovativi, di qualità e in grado di mettere in campo percorsi incisivi per i ragazzi di età compresa tra 5-14 anni che vivono in una condizione di disagio, è in corso e si rivolge al mondo del terzo settore e della scuola. Prevede la presentazione online dei progetti, entro e non oltre il 9 febbraio 2018.

Scopri i bandi di Con i bambini