Al via l’Estate modenese con oltre cento appuntamenti

Un programma ricco di eventi e spettacoli che proseguirà fino alla fine di agosto: musica, teatro, cinema, poesia, fumetto, arte e cabaret Leggi altro ›

Sono oltre cento gli appuntamenti dell’Estate Modenese, organizzata e promossa dal Comune, con il sostegno di Fondazione cassa di risparmio di Modena, di Hera, e altre aziende. Trentuno le associazioni culturali coinvolte attivamente. Il programma proseguirà fino alla fine di agosto, con qualcosa da fare praticamente ogni sera, senza contare i film in programma al Supercinema Estivo e le numerosissime occasioni per vivere i parchi dei quartieri. Ancora una volta il principio guida delle iniziative è quello di offrire ai modenesi occasioni di uscire e incontrarsi in luoghi pubblici tra cultura e divertimento.

Oltre ai Giardini ducali, sempre “perno” dell’Estate, tanti luoghi ospiteranno appuntamenti, tra vie, piazze e piazzette del centro: piazza Pomposa, piazzale Torti, Teatro Tempio, piazza XX settembre (dove fino a fine giugno al mercoledì sera c’è il cinema all’aperto). Iniziative anche al Mef e all’EstatOff di via Morandi. Musica, teatro, poesia, ambiente, fumetto, arte e cabaret sono gli ingredienti fondamentali.

In scena, a partire dal 2 luglio in piazza XX settembre con la prima di “Simurgh” del Teatro dei Venti, spettacoli teatrali comici, d’impegno civile e di cabaret (in luglio ai Giardini Paolo Rossi il 6; “Un bès” sul pittore Ligabue, l’11; “Io provo a volare” dedicato a Modugno il 19; il Festival Cabaret Emergente in Tour il 25 e, ancora, il 9 agosto David Riondino, e il 10 il ritorno di Andrea Ferrari, e altri spettacoli).

La musica è grande protagonista. Ai Giardini arriva il Modena jazz festival: il 26 giugno con il Trio di Stefano Calzolari, ospite Shawnn Monteiro, il 27 con il concerto del Terell Stafford Quartet con Roberto Gatto e il 28 con l’Organ trio del sassofonista americano Jesse Davis.. Due serate speciali con cover band saranno dedicate a grandi miti del rock: il 18 luglio “The Who”, e il 2 agosto i “Pink Floyd”. Spazio anche ad altri generi musicali con la musica popolare di nuovo protagonista della rassegna “Tradizioni in Pomposa” nei martedì di luglio. Non mancherà la classica, con tre appuntamenti al Te.Te. a partire dal 29 giugno, per celebrare il 150esimo dell’Istituto musicale Orazio Vecchi. Musica dal vivo al Mef nei giovedì di luglio, e spazio a emergenti delle etichette indipendenti come Diodato e Stato Sociale ai Giardini. Musica e altro anche in piazzale Torti con “La piazza in una mano”, e tra luglio e agosto ai Giardini con la rassegna “Giovedì del Giardino ducale”.

Sempre la musica farà da filo conduttore della memoria nella serata del 5 agosto ai Giardini, dedicata al centenario della Prima guerra mondiale, tra canti popolari, canzoni, opere colte e letture provenienti dalle varie culture in guerra fra loro.

E, ancora, letture, serate di poesia e presentazioni di libri e incontri con gli autori. Non mancheranno iniziative e mostre d’arte, a partire dalla Palazzina dei Giardini, dove la Galleria civica ospita la sezione modenese della mostra “Michelangelo e il Novecento”, aperta da giovedì a domenica dalle 19 alle 23. Completano l’offerta spettacoli e iniziative per e con i bambini.

 Il programma dell’estate è sul sito del Comune: www.comune.modena.it