Fondazione, nel 2017 erogati 24 milioni e mezzo di euro

Oltre la metà delle risorse messe a disposizione è indirizzata ai settori di maggiore rilevanza socialeLeggi altro ›

Nel 2017 la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha deliberato erogazioni per 24 milioni e mezzo di euro. Di questi, circa 19 milioni e mezzo sono andati al territorio di riferimento; altri 5 milioni hanno finanziato progetti partecipati dal sistema-Fondazioni a livello nazionale per interventi di contrasto della povertà educativa giovanile e per il sostegno delle aree svantaggiate.

E’ quanto emerge dal Bilancio Consuntivo 2017 approvato ieri pomeriggio dal Consiglio di Indirizzo della Fondazione. Il documento certifica un patrimonio dell’Ente di poco inferiore al miliardo di euro e un avanzo d’esercizio di 13 milioni di euro. Le risorse accantonate per l’attività istituzionale ammontano complessivamente a 91 milioni 746 mila euro, così suddivise: 53 milioni di Fondi per erogazioni e 38 milioni 790 mila euro nel Fondo dedicato al progetto Sant’Agostino-Estense.

Oltre la metà delle risorse messe a disposizione – circa 12 milioni 700 mila euro che vanno a finanziare 154 progetti – è indirizzata ai settori di maggiore rilevanza sociale: giovani, sistema della formazione, miglioramento del sistema educativo, azioni di contrasto delle vulnerabilità sociali. In quest’ambito rientrano anche le risorse destinate a progetti di livello nazionale.

Nel settore arte, attività e beni culturali, la Fondazione ha deliberato finanziamenti per 7 milioni 916 mila euro, pari al 32 per cento dei contributi deliberati nel 2017. Sono state finanziate oltre 100 iniziative, compresi i progetti gestiti direttamente dalla Fondazione. Le erogazioni a favore della ricerca scientifica e tecnologica assommano a 3 milioni 786 mila euro (16 per cento del totale), distribuiti su 24 progetti.