Donne, che storia

Cosa ci fanno sul palco, nel giorno dell’anniversario del diritto di voto alle donne, due attrici, una poetessa dialettale, due musicisti, uno storico e un misterioso orologio da tasca di un secolo fa?

Leggi altro ›

È una performance sospesa tra spettacolo teatrale, reading , conferenza e concerto quella che si terrà lunedì 4 giugno, alle 21 nel Teatro della Fondazione Collegio San Carlo di Modena, intitolata ‘Donne, che storia. L’ora delle cittadine’. Lo spettacolo fa parte delle iniziative promosse in città in occasione della Festa della Repubblica, che quest’anno coincide con un altro importante anniversario, il settantesimo della Costituzione Italiana.

‘Donne, che storia’ racconta una storia di donne modenesi ed il loro percorso di emancipazione dall’inizio del Novecento fino ai giorni nostri, passando per il 2 giugno 1946. Scritta e raccontata da Giovanni Taurasi, è interpretata da Elisa Lolli e Maria Giulia Campioli, con la partecipazione straordinaria di Iolanda Battini. Le musiche sono eseguite da Francesco Grillenzoni e Stefano Garuti. La ricostruzione storica si avvale di immagini e testimonianze selezionate dal Centro documentazione donna e dall’Istituto Storico di Modena.

Introducono la serata Vittorina Maestroni, presidente del Centro documentazione donna di Modena, Giampietro Cavazza, assessore comunale alla Cultura, e Silvana Borsari, consigliera della Fondazione cassa di risparmio di Modena, che ha sostenuto l’iniziativa. Ingresso libero.