Concerti della Cappella Musicale: non solo in Duomo

Al via la nuova stagione di musica sacra con undici appuntamenti in programma in tre sediLeggi altro ›

Undici concerti e una stagione che si sviluppa su tre direttrici principali, come la Cattedrale di Modena, che ne è da sempre il punto di riferimento: è la stagione concertistica della Cappella Musicale del Duomo, diretta dal maestro Daniele Bononcini e giunta alla venticinquesima edizione.

Il programma tiene in debita considerazione gli imponenti lavori di restauro che al momento interessano la cattedrale e condizionano l’uso degli spazi, l’acustica e l’agibilità, “ma gli evidenti limiti che tale situazione comporta – dichiara Daniele Bononcini – sono stati per me una sfida e un motivo di maggior impegno per mettere in piedi una stagione interessante e coinvolgente”.

page-news-cappellaLa Cattedrale ospiterà quindi i concerti con organici importanti (come il consueto concerto di Santo Stefano il 26 dicembre), l’Auditorium Benedetto XVI dell’Istituto Diocesano di Musica Sacra quelli con organici cosiddetti “da camera”; infine, la Chiesa di San Giovanni gli appuntamenti più raccolti, che coinvolgeranno gli Juvenes Cantores del Duomo e alla musica affiancano meditazioni spirituali.

Una significativa particolarità della stagione è  inoltre l’idea di abbinare ai concerti un profilo formativo e didattico. In calendario infatti ci sono tre concerti, due che prevedono un corso di alcune settimane e un seminario preparatori (il concerto di Canti gregoriani e improvvisazione organistica del 21 marzo e il Magnificat di Bach il 30 maggio); e uno strutturato come una lezione (“Riverberi Bachiani” il 24 gennaio). Nel caso delle settimane Gregoriane oltre al corso ci sarà anche un Seminario tenuto dai Monaci Benedettini di Norcia, che guideranno nello studio in una due giorni di approfondimento, integrato a momenti di preghiera e liturgia.

Il programma completo è disponibile sul sito www.cappellamusicaleduomomodena.it