Bilancio, oltre 9 milioni per cultura e ricerca

I contributi erogati nel 2013 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena a favore dei beni culturali e della ricerca scientificaLeggi altro ›

Nel 2013 la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha deliberato finanziamenti per 9 milioni e mezzo di euro a favore di arte, cultura e ricerca scientifica. Ad arte e cultura sono andati 6 milioni 692 mila euro, alla ricerca scientifica e tecnologica 2 milioni 723 mila euro.

In ambito culturale, rivestono particolare rilievo il progetto di recupero e riqualificazione dell’ex Ospedale Sant’Agostino e l’attività di Fondazione Fotografia Modena.  Circa un milione e mezzo di euro è stato assegnato alla Fondazione Teatro Comunale di Modena per la realizzazione della stagione musicale comprensiva di opera, balletto e concerti; 360 mila euro sono andati a Emilia Romagna Teatro Fondazione per le stagioni del Teatro Storchi e delle Passioni, oltre a un contributo di 180 mila euro per la realizzazione del Festival VIE.

Un milione 690 mila euro sono andati a interventi di restauro e ristrutturazione, con particolare attenzione al Duomo e alla Ghirlandina. Confermato l’impegno a favore della Galleria Civica e del FestivalFilosofia, che la Fondazione ha sostenuto fin dalla prima edizione.

Gran parte delle risorse destinate alla ricerca scientifica sono state utilizzate per favorire l’inserimento lavorativo dei giovani e rafforzare la presenza della ricerca modenese in ambito nazionale e internazionale. Nel 2013 è stata indetta la prima edizione del Bando Progetti di ricerca applicata per l’innovazione. E’ stata impegnata una somma complessiva di 1 milione 889 mila euro ripartita su tre anni: 500 mila sul 2013, 700 mila sul 2014, 689 mila sul 2015.

Di particolare rilievo il contributo di 775 mila euro assegnato all’Università di Modena e Reggio per finanziare 48 borse di studio per dottorati di ricerca in ingegneria dell’informazione, medicina molecolare e rigenerativa, nanoscienze e scienze umanistiche. Da sottolineare l’impegno della Fondazione per la costituzione dell’Associazione Progetto Cina, su iniziativa dell’Università. Di rilievo anche l’acquisto di attrezzature scientifiche da destinare al Centro Interdipartimentale Grandi Strumenti (C.I.G.S.) dell’Università. Per l’organizzazione di congressi scientifici di livello internazionale la Fondazione ha messo a disposizione 200 mila euro.