“Meet the scientist”, aperitivo al bar con lo scienziato

In programma da settembre a gennaio un ciclo di 20 incontri dedicati alla divulgazione scientificaLeggi altro ›

Da giovedì 7 settembre prende il via la seconda edizione di Meet the Scientist, campagna di eventi dedicati alla diffusione della cultura scientifica, ideata e organizzata da Marcello Pinti, docente del Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore e da Pleiadi Modena, franchising che si occupa di education.

Il progetto, che già lo scorso anno ha proposto incontri dedicati a tematiche scientifiche di forte interesse, con una notevole partecipazione di pubblico – circa 1000 le presenze registrate –  è patrocinato dal Comune di Modena con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e gode della collaborazione di Modenamoremio, società di promozione del centro storico.

Molte le novità di quest’anno, a partire dal ricco calendario di 20 incontri con esperti e docenti universitari Unimore e di diversi atenei e istituti di ricerca italiani ed internazionali, chiamati a dare una spiegazione scientifica ai temi di interesse comune e a renderli più comprensibili al pubblico di adulti e di bambini e ragazzi.

Sono due le rassegne promosse all’interno di Meet the Scientist: Caffè ScienzaInsolite chiacchiere da bar, con 11 incontri al Freedom bar di via Canalino, 13 in orario di aperitivo (19.30) i giovedì sera da settembre a gennaio; Snack Scienze, dedicata ad un pubblico di giovanissimi tra i 6 e i 13 anni con appuntamento, sempre i giovedì, dalle 17.00, presso la Residenza San Filippo Neri (via Sant’Orsola, 48).

 “Nella società della conoscenza – sottolinea il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Paolo Cavicchioli – la governance democratica deve garantire ai cittadini i mezzi per partecipare, in piena consapevolezza, alla scelta delle opzioni offerte dal progresso scientifico e tecnologico. La diffusione della cultura scientifica, accanto a quella umanistica, crea le condizioni favorevoli per la crescita di un territorio come il nostro che ha la necessità di produrre innovazione per poter competere a livello globale. La Fondazione, assieme all’Università e alle altre istituzioni del territorio, vuole dare il suo contributo alla divulgazione dei temi scientifici sia con progetti come “Into the Future”, rivolti alle scuole, sia sostenendo iniziative come “Meet the Scientist” pensate per un pubblico più vasto”.   

 Scarica il programma di “Meet the Scientist”