L’Architettura della Vita: arte, natura e design nell’opera di Cesare Leonardi

Un’importante retrospettiva che racconta l’architetto e designer modenese attraverso fotografie, sculture e installazioni.Leggi altro ›

Si tratta della prima importante retrospettiva dedicata a Cesare Leonardi (Modena, 1935), figura poliedrica al confine tra progettazione e pratica artistica. Nel corso di un’attività durata oltre cinquant’anni, Leonardi si è occupato di architettura, urbanistica, fotografia, design, pittura e scultura. La mostra presenta al pubblico il patrimonio di opere e documenti custodito nella sua casa-studio, oggi sede dell’Archivio. Arricchisce il percorso espositivo un video documentario sull’opera di Cesare Leonardi, realizzato da Panottica.

Nel 1963 Leonardi apre a Modena con Franca Stagi uno studio che si afferma nella realizzazione di oggetti di design in vetroresina. La Poltrona Nastro, il Dondolo, la Poltrona Guscio e molti altri arredi, che compaiono su riviste e libri di design internazionali dell’epoca, sono esposti nei più importanti musei del mondo: MOMA di New York, Victoria and Albert Museum di Londra, Vitra Design Museum di Weil am Rhein.

Cesare Leonardi al lavoro nel suo studio nel 1965

Cesare Leonardi al lavoro nel suo studio (1965)

A partire dagli anni Settanta, lo studio si occupa di architettura e di parchi pubblici. La proposta formulata per Parco della Resistenza a Modena (1970) ha come fondamento lo studio degli alberi: una ricognizione fotografica di oltre 300 specie arboree, ridisegnate in scala 1:100, poi raccolte, dopo venti anni di lavoro, nel volume L’Architettura degli Alberi. Vengono realizzati progetti come il Centro Nuoto di Vignola (1975), il Centro Nuoto di Mirandola (1977-1980), il restauro del Collegio San Carlo (1977) e Parco Amendola (1981).

Dal 1983 Leonardi avvia una attività autonoma in cui la ricerca e la sperimentazione sono prevalenti e orientate alla definizione di un ‘sistema’. I Solidi nascono come una produzione interamente artigianale senza committente,‘per sé’. Sono progettati a partire da un unico materiale, il legno d’abete verniciato in giallo di spessore 27 mm (solitamente utilizzato come cassaforma per il calcestruzzo) e da un solo formato, una tavola larga 50 centimetri e lunga 150 (o multipli e sottomultipli 100, 150, 200, 250, 300 centimetri), tracciata e tagliata, senza scarto di materiale. Da questo limite apparente scaturiscono invece centinaia di prototipi: sedie, poltroncine, sgabelli, tavoli, armadi, divani.

L’attività di fotografo risale alle origini e lo accompagna in tutta la sua produzione quale strumento per documentare, indagare, scoprire. Fotografa gli alberi nelle diverse stagioni, le ombre proiettate a terra e sugli edifici, le città, le architetture storiche, le sculture, i modelli di architettura, gli oggetti di design, la vita quotidiana. Dal 2000, terminata l’attività professionale, si dedica principalmente alla fotografia, alla scultura e alla pittura.

Accompagna la mostra il catalogo Cesare Leonardi. L’Architettura della Vita (Lazy Dog Press, 2017, 320 pp.) con testi di Giulio Orsini, Andrea Cavani, Stefano Bulgarelli, Daniele De Luigi, Andrea Costa, Lucia Miodini, Paola Viganò, Eugenio Gazzola, Giancarlo Martinelli, Veronica Bastai, Francesco Samassa, Jessica Pagani, e un reportage fotografico di Joseph Nemeth. Il catalogo è stato disegnato da Bunker, che si è occupato anche del progetto grafico e del sito web della mostra.

Un intenso calendario di eventi collaterali organizzati in occasione della mostra prenderà il via sabato 30 settembre a Palazzo Santa Margherita con la presentazione del catalogo, per proseguire poi con incontri, laboratori didattici, spettacoli e visite guidate nei “luoghi di Leonardi”.
Durante i giorni del festivalfilosofia (15-17 settembre) il Palazzo dei Musei di Modena ospiterà alcuni Solidi di Leonardi, mentre per tutta la durata della mostra altri esemplari di Solidi occuperanno gli spazi del Caffè delle Passioni di Modena (Teatro delle Passioni, via Carlo Sigonio, 382).

orari
da mercoledì a venerdì 10.30-13; 15-19
sabato, domenica e festivi 10.30-19
lunedì e martedì chiuso

orari per il festivalfilosofia
venerdì 15 settembre 9-23
sabato 16 settembre 9-01
domenica 17 settembre 9-21

orari 25 dicembre 2017 e 1 gennaio 2018 15-19

ingresso gratuito

sito internet www.mostracesareleonardi.it

ufficio stampa Pomilio Blumm
Irene Guzman tel. +39 349 1250956, email irene.guzman@comune.modena.it

informazioni
Galleria Civica di Modena, corso Canalgrande 103, 41121 Modena
tel. +39 059 2032911/2032940 – fax +39 059 2032932
www.galleriacivicadimodena.it
Museo Associato AMACI