Il team MMR-MoRe Modena Racing presenta la nuova monoposto M17-L

Pronti a scendere in pista nei circuiti di Hockenheim e Montmelò
Leggi altro ›

Per il quattordicesimo anno consecutivo Unimore presenta una nuova monoposto interamente progettata e costruita da studenti universitari all’interno dei laboratori del DIEF – Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari, sede dell’International Automotive Academy. Con questa vettura il team Unimore tornerà a scendere in pista, in occasione della Formula Student Germany, l’evento più prestigioso a livello europeo a cui partecipano i migliori team da tutto il mondo, che si terrà a Hockenheim presso l’Hockenheim Ring dall’ 8 al 13 agosto e della Formula Student Spain, dal 23 al 27 agosto a Montmelò, presso il Circuito di Catalogna.

“Il progetto della Formula Student – commenta il Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano – non solo è parte integrante dell’Automotive Academy Unimore, che abbiamo tenuto a battesimo questa primavera, ma ne costituisce uno dei punti di forza. Una delle principali caratteristiche dell’iniziativa è da sempre quella della multidisciplinarità; il team infatti è composto non solo da studenti del DIEF, ma anche da ragazzi del Dipartimento di Economia “Marco Biagi”, del Dipartimento di Comunicazione ed Economia e del Dipartimento di Scienze e metodi dell’Ingegneria che hanno lavorato insieme per dare alla luce la monoposto di nuova concezione denominata M17-L. Un grande ringraziamento per il supporto economico e tecnico va alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e alle realtà imprenditoriali coinvolte nel progetto, in particolare HPE-COXA e Ognibene Power Spa ”.

home-news-c-MoReLa vettura, che gareggerà in Germania dall’8 al 13 agosto, pesa 220 kg e può raggiungere una velocità di 125 km/h con un’accelerazione da 0-100 km/h in 3 secondi. Una supercar dotata di un motore di derivazione motociclistica Suzuki modello GSX-R 750 k6/k7, con una potenza massima di 100 cv a 9500 rpm. Ogni componente è sviluppato a seguito di un’importante attività di ricerca e sperimentazione, che prevede l’utilizzo dei più moderni software disponibili in ambito automotive. Il risultato finale è un prototipo qualitativamente elevato, realizzato con tecnologie e materiali innovativi.

“La nuova vettura M17-L si configura come una naturale evoluzione della monoposto precedente: mantenendo il medesimo concept, basato su un telaio monoscocca realizzato senza l’ausilio di stampi, e sulla disposizione longitudinale del motore, elemento che lo scorso anno ha portato il team alla vittoria del “Most Innovative Powertrain System Award” – aggiunge il Faculty Advisor Matteo Giacopini – gli studenti si sono impegnati a fondo per sviluppare e successivamente ottimizzare ciascun componente. Alla fase di progettazione si sono succedute quella di realizzazione delle singole parti e infine quella di assemblaggio, che ha portato alla nascita di un prototipo estremamente valido, frutto del significativo livello tecnico raggiunto dal team”.

I sistemi ausiliari, interamente riprogettati dagli studenti, prevedono un sistema di aspirazione in materiale composito, sistema di lubrificazione a carter secco e un sistema di scarico in lega di titanio e alluminio. Uno degli elementi maggiormente di spicco è la monoscocca in materiale composito realizzata senza ricorrere all’uso dello stampo, permettendo in questo modo di contenere notevolmente i costi. La monoposto è dotata di una presenza sempre maggiore di sistemi elettronici, gestiti dalla centralina Magneti Marelli SRT, mentre il cambio è elettropneumatico con leva a volante e centralina dedicata realizzata dagli studenti. Il pacchetto aerodinamico è stato studiato e realizzato in casa ed è costituito da ala anteriore e posteriore fondo deportante con diffusore e carene.

“Il DIEF è particolarmente orgoglioso di ospitare gli studenti che si prodigano nella realizzazione del prototipo per la Formula Student – conclude il direttore del DIEF Alessandro Capra -. Negli spazi del dipartimento, a volte rumorosamente, ma sempre operosamente viene alla luce una vettura che sa competere con le altre università a livello internazionale sia in design sia in motoristica. Fa particolarmente piacere vedere anche studenti e studentesse di vari dipartimenti dell’Ateneo contribuiscano in un efficacissimo lavoro di squadra alla riuscita di questa impresa che da anni è un fiore all’occhiello di Unimore”.

header-news-c-MoReMMR DOCENTI

Prof. Enrico Mattarelli – Faculty Advisor
Prof. Matteo Giacopini – Faculty Advisor

Altri Professori del Dipartimento di Ingegneria “E. Ferrari” che hanno offerto la loro collaborazione:

Prof. Francesco Leali – coordinatore Progetto Academy del Veicolo
Prof. Stefano Fontanesi – responsabile Laboratorio Rosso e Spin off R&D CFD per supporto nell’analisi fluidodinamiche del motore.
Prof. Giuseppe Cicalese – responsabile Laboratorio Rosso e Spin Off R&D CFD per supporto nell’analisi fluidodinamiche del motore.
Prof.ssa Elena Bassoli – supporto nelle tecnologie e sistemi di lavorazione
Prof. Luigi Rovati – supporto nella sensorizzazione della vettura.
Prof. Silvio Sorrentino – supporto nello studio della dinamica veicolo.
Prof. Mauro Alessandro Corticelli – supporto nella progettazione del sistema di raffreddamento.
Prof. Carlo Innocenti – supporto tecnico nella progettazione della trasmissione.
Prof. Francesco Pellicano – supporto nel calcolo sugli ingranaggi e analisi vibrazioni.
Ing. Enrico Bertocchi – supporto nell’analisi FEM e ottimizzazione strutturale
Ing. Tommaso Savioli –supporto nei test della calibrazione del motore al banco prova.
Ing. Carlo Alberto Rinaldini –supporto nei test della calibrazione del motore al banco prova.
Ing. Enrico Stalio –supporto nella progettazione del pacchetto aerodinamico.
Ing. Sara Mantovani – responsabile MilleChili Lab per supporto nel calcolo strutturale.
Ing. Simone Calderara – responsabile Laboratorio ImageLab per supporto nella realizzazione di rendering
Ing. Valerio Mangeruga – Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” per supporto tecnico nella fase di progettazione e assemblaggio powertrain

Si ringraziano i docenti Prof. Di Toma e Prof.ssa Chiara Della Bella rispettivamente dei Dipartimenti di Comunicazione e Economia e del Dipartimento di Economia “Marco Biagi” per il supporto offerto nella redazione del business plan e relativa analisi finanziaria.

SPONSOR

MAIN SPONSOR:

Unimore, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, HPE-COXA, Ognibene Power Spa, DTS SpA, DSV SpA.

SPONSOR GOLD:

PBP Srl, BRT Srl Industrial Service, SKF Italia, Riba Composites Srl, , Modelleria Arcadia.

SPONSOR SILVER:

Aviorace Srl, Aerautodromo di Modena SpA, Getecno Srl, Maxon Motor Italia Srl, Multigraphic Snc, GPS Srl, BD Torneria automatica srl, FCL Snc, Additiva Srl, Ekron Srl, Modelleria F.lli Bagatti Srl, Orap Snc, Duplikamente, Renox Srl, Commerciale Fond SpA, New Line Racing Srl, Poggipolini Srl.

SPONSOR BRONZE:

Ippolito Gomme, 3D Connexion, CTB Trattamenti Termici, Gianni Ferrari, MD Srl, Watertime, Promolook, Mike Compositi, Aeroclub Modena, Modelresine SpA, Prochima Srl, Curvatura Tubi Amarossi, Cocim, Gieffe Racing Parts Srl, RS, Magneti Marelli SpA, Mollificio Apuano, Mollificio Modenese, Askubal, RS Srl, Refelexallen, Comex Europe, IRC, Casplan, OMP, Agrifer Srl, Fami Srl – Store Van, Arredo Color.

CONSULENZA:

Laboratorio Rosso, Astra Research, R&D CFD, Millechili Lab, Beyond Engineering.