Statuto e regolamenti

Il documento recepisce i punti fondamentali del protocollo d'intesa siglato tra il Ministero dell'Economia e le Fondazioni d'origine bancaria

Statuto

La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha un nuovo Statuto, entrato in vigore nel luglio 2015 dopo l’approvazione del Consiglio di Indirizzo e il via libera del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il documento recepisce i punti fondamentali del Protocollo d’intesa per l’autoriforma delle Fondazioni siglato nell’aprile del 2015 tra il Ministero dell’Economia e le Fondazioni d’origine bancaria.

Il nuovo Statuto fissa un tetto – un terzo del patrimonio della Fondazione – alla concentrazione d’investimento nella banca conferitaria. Inoltre stabilisce nuovi limiti temporali agli incarichi ai vertici della Fondazione. Cda, presidente e organo di controllo durano in carica quattro anni (non più cinque) e non possono superare i due mandati consecutivi. Chi ricopre incarichi politici non può essere nominato ai vertici della Fondazione e devono passare almeno due anni tra il ruolo politico ricoperto in precedenza e la nomina in uno degli organi della fondazione.

Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha anche approvato due documenti che regolano modi e criteri della sua attività. Il primo Regolamento, approvato il 20 dicembre 2012, stabilisce le finalità e i criteri di gestione del patrimonio; il secondo Regolamento, approvato il 10 luglio 2014, riguarda in generale l’organizzazione delle attività della Fondazione.

Leggi il testo dello Statuto

 Scarica il Regolamento Generale

Scarica il Protocollo Acri Mef

Scarica il Regolamento di gestione del patrimonio